A. Di Chiro, Figure del pensiero agambeniano. Bartleby, potenza, contingenza, irreparabile

Autore: | Rubrica: Questioni | 26 Visite No comments

Abstract

Scopo di questo lavoro è mostrare come il personaggio di Bartleby, il protagonista del racconto di Melville, sia una figura paradigmatica del pensiero di Giorgio Agamben in quanto racchiude e disvela temi e concetti fondamentali della sua riflessione. A tal proposito, sosterremo che Bartleby è, da un lato, la chiave di volta del pensiero di Agamben in quanto permette una lettura dei concetti di potenza, contingenza e irreparabile, e che, dall’altro lato, l’interpretazione che Agamben fornisce di Bartleby è in grado di spiegare il fascino e il mistero che avvolge la figura dello scrivano.

Abstract (english)

This essay aims to show how the character of Bartleby, the protagonist of Melville’s novel, is a paradigmatic figure in Giorgio Agamben’s thought, as it contains and unveils fundamental themes and concepts of his reflection. In this regard, we will argue that Bartleby is, on the one hand, the keystone of Agamben’s thought, as it allows a reading of the concepts of potentiality, contingency and irreparable, and on the other hand, that the interpretation that Agamben provides of Bartleby can explain the charm and the mystery surrounding the figure of the scribe.