Chiara Scissa, The potential role of the Italian Constitutional reform on environmental protection in enhancing migrants’ livelihood

Autore: | Rubrica: Questioni | 354 Visite No comments

Abstract

La riforma costituzionale italiana sulla tutela dell’ambiente, anche nell’interesse delle generazioni future, apre la strada a profonde riflessioni sulla rilevanza di queste previsioni nel promuovere la tutela delle persone che migrano (o desiderano farlo) nel contesto dei cambiamenti climatici e ambientali. Allo stesso tempo, ci si chiede quale sia l’impatto che la tutela dell’ambiente, compreso il diritto a un ambiente sano, può avere sui migranti già presenti sul territorio italiano. Per rispondere a queste domande, il contributo fornisce innanzitutto una panoramica della tutela dell’ambiente nel diritto interno e nella giurisprudenza italiana, che segue una tendenza consolidata di crescente consapevolezza climatica a livello internazionale. Successivamente, vengono delineati i principali sviluppi a livello politico e giuridico in materia di tutela ambientale e migrazione nel contesto dei cambiamenti climatici e ambientali recentemente adottati in ambito sovranazionale, particolarmente utili per comprendere il ruolo della riforma costituzionale italiana in materia di tutela dell’ambiente nel migliorare le condizioni di vita dei migranti nei paesi di origine e in quelli di destinazione.

Abstract (english)

The Italian Constitutional reform on environmental protection also in the interest of future generations paves the way for deep reflections upon the relevance of these instruments in promoting the protection of people migrating (or wishing to do so) in the context of climate and environmental changes. At the same time, one could wonder what impact environmental protection, including the right to a healthy environment, could have on migrants who are already onto the Italian territory. To answer these questions, this paper first provides an overview of the protection of the environment in Italian domestic law and case law, which follows a consolidated trend of increasing climate awareness at the international level. Afterwards, it outlines the main policy and legal developments on environmental protection and migration in the context of climate and environmental changes recently adopted at the supranational level, which will prove helpful to understand the role of the Italian constitutional reform on environmental protection in enhancing migrants’ livelihood in their countries of origin and of destination.