D. Consoli, Imitazione, immunità, cooperazione. Comunità e ridescrizione del legame sociale

Autore: | Rubrica: Ricerche | 629 Visite No comments

Abstract

Una maggiore esplicitazione teorica della comunità necessita di una rinnovata comprensione della genesi del legame sociale, che problematizzi ciò che viene presupposto dagli opposti paradigmi dell’individualismo metodologico e del collettivismo. Questo tentativo accomuna una serie di proposte teoriche interdisciplinari, a cavallo tra sociologia, antropologia filosofica e ontologia sociale. Tarde ha mostrato come i gruppi sociali siano resi omogenei al proprio interno e definiti attraverso catene di imitazione. I confini esterni della comunità possono invece essere descritti efficacemente attraverso l’utilizzo della semantica dell’immunità, utilizzata da autori come Esposito e Sloterdijk. La dialettica tra dentro e fuori della comunità trova una composizione diacronica nella teoria della Maximal Stress Cooperation. Questi elementi descrittivi sollevano al contempo alcune questioni sul piano etico e politico: al centro si colloca il compito di riassemblare le comunità a partire dalla collaborazione piuttosto che dai costrutti identitari.

Abstract (english)

A deep theoretical clarification of the notion of “community” requires a new understanding of how social bonds are generated, problematizing the assumpions of the two opposite paradigms of methodological individualism and collectivism. This undertaking spans across a series of interdisciplinary theoretical proposals, combining sociology, philosophical anthropology and social ontology. Tarde has shown how social groups are defined and homogeneized internally through imitation chains. On the other hand, communities’ external borders can be convincingly described through the lens of semantic immunity, as articulated by authors such as Esposito and Sloterdijk. The dialectic between the inside and the outside of the community comes together in the Maximal Stress Cooperation Theory. Albeit theoretical, all these notions bring up issues on the ethical and political level, the central question being that of reassembling our communities starting from cooperation rather than identity constructs.