E.N. Yankah, Ipocrisia giuridica

Autore: | Rubrica: Questioni | 726 Visite No comments

Abstract

Le accuse di ipocrisia scagliate a livello giuridico e politico in genere chiamano in causa l’ipocrisia come se si trattasse di un difetto personale. Questa locuzione non tiene conto di una modalità molto più pericolosa in cui le stesse leggi e istituzioni giuridiche possono risultare ipocrite. L’ipocrisia può manifestarsi anche quando un’istituzione non si limita a ingannarne un’altra, ma agisce contro i suoi pretesi valori o non agisce nei modi richiesti dai valori professati. Attori, istituzioni e norme giuridiche possono quindi agire, nel loro ruolo istituzionale, contro i valori che professano, manifestando ipocrisia giuridica. Professando valori allettanti mentre agiscono in modi che li compromettono, leggi e istituzioni giuridiche si accaniscono sui cittadini per conseguire obiettivi che non potrebbero essere apertamente giustificati. Nel farlo, le leggi ipocrite non si limitano a danneggiare le rispettive vittime, ma compromettono la loro capacità di chiamare in causa il diritto oscurando la ferita che arrecano. È importante gettare luce sull’ipocrisia proprio perché soffoca la voce delle sue vittime. Dal momento che l’ipocrisia approfitta di una persona mentre finge soltanto di giustificare le sue azioni, l’ipocrisia non soltanto danneggia i cittadini, ma li tratta con una sorta di disprezzo. La crudele ironia è che l’ipocrisia all’interno del diritto non si limita a danneggiare le sue “vittime dirette”, ma finisce per compromettere lo stato di diritto.

Abstract (english)

Accusations of hypocrisy in law and politics typically invoke hypocrisy as a personal failing. This locution misses the much more dangerous way laws and legal institutions themselves can be hypocritical. Hypocrisy can be equally revealed when an institution not only deceives another but acts against its avowed values or does not act in ways required by the values professed. Thus, legal actors, institutions, and norms can, in their institutional role, act against the values they avow, displaying legal hypocrisy. By avowing attractive values while acting in ways that undermine those values, laws and legal institutions victimize citizens to achieve goals that could not be openly justified. In doing so, hypocritical laws not only harm their victims but, by obscuring the injury, undermine the victim’s ability to call the law into account. Hypocrisy is important to highlight precisely because it suffocates the voice of its victims. Because hypocrisy takes advantage of a person while only pretending to justify one’s actions, hypocrisy not only harms citizens but treats them with a form of contempt. The vicious irony is that hypocrisy in the law not only harms its “direct victims” but ultimately undermines the very rule of law.