G. Vissio, Il sentiero smarrito. Note su di uno “stile” illuminista

Autore: | Rubrica: Ricerche | 1.270 Visite No comments

Abstract

Il saggio tenta di ricostruire le linee teoriche generali di una genealogia di pensatori che, da Jean Cavaillès fino a Michel Foucault, passando per l’opera di George Canguilhem, attraversa la storia recente della filosofia francese. L’articolo tenta di sviluppare la cornice teorica di fondo di questa tradizione di pensiero. Nel fare questo emergono alcuni tratti essenziali di un certo “stile” filosofico che, contrapponendosi alla tradizione della filosofia del soggetto e della coscienza, riprende un’idea illuminista dei compiti della filosofia.

Abstract (english)

The essay tries to find the general theoretical coordinates of a genealogy of thinkers that, from J. Cavaillès to M. Foucault, through the work of G. Canguilhem, has gone across the recent history of French philosophy. The paper tries to develop the theoretical framework of this thought tradition. Through this operation, some essential elements of a certain philosophical “style” emerge regaining an idea of the aims of philosophy from the Enlightenment, in opposition to the tradition of a philosophy of the subject and the conscience.