Kamilla Galicz, Salute umana e tutela dell’ambiente: quale protezione per lo straniero?

Autore: | Rubrica: Questioni | 283 Visite No comments

Abstract

Il presente contributo si prefigge l’obiettivo di rivelare le interconnessioni fra la protezione della salute dello straniero e il diritto di asilo alla luce della recente riforma costituzionale. In primo luogo, si mette a disamina il novellato art. 9 Cost. al fine di circoscrivere le dinamiche tra salute umana e tutela dell’ambiente. In secondo luogo, si indaga il quesito se le forme di tutela riconducibili all’art. 10, comma 3, Cost. possano garantire una tutela complessiva della salute dello straniero che tenga conto di fattori ambientali che hanno un impatto sulla medesima. Per integrare l’analisi della normativa, si delinea l’evoluzione della giurisprudenza sulle forme di protezione accordate alle persone provenienti dal Sahel. In tale ottica, la rassegna corrobora l’importanza della tutela olistica della salute umana e dell’ambiente e consente di formulare prospettive future per la protezione dello straniero.

Abstract (english)

This article aims to reveal the interconnections between the protection of the health of foreigners and the right to asylum considering the recent constitutional reform. First, it analyses the renewed Article 9 to circumscribe the dynamics between human health and environmental protection. Second, it seeks to investigate whether the foreigner’s health conditions affected by environmental factors may entail the recognition of protection forms traceable to Article 10, paragraph 3, of the Constitution. To integrate the normative analysis, the evolution of jurisprudence on the forms of protection granted to individuals fleeing from the Sahel region is outlined. Such review corroborates the importance of the holistic protection of human health and the environment and allows to outline future perspectives on the protection of foreigners.