L. Orsi, La ritrosia della Medicina e della Società ad accettare il limite: la lezione della pandemia COVID-19

Autore: | Rubrica: Scenari | 74 Visite No comments

Abstract

La Società e la Medicina, soprattutto occidentali e delle regioni economicamente più sviluppate, accettano sempre meno i limiti intrinseci alla biologia, alla scienza e all’organizzazione sociale. L’enorme sviluppo della conoscenza e della tecnologia delle ultime decadi hanno alimentato una spirale di attese e desideri che contrastano sempre più l’accettazione del limite che finisce per essere spesso rimosso e ignorato quando ci si confronta con questioni come l’invecchiamento, la malattia, la morte e i problemi allocativi delle risorse. Analoghe considerazioni possono essere svolte sulla tensione fra l’espansione dei diritti e le costrizioni alla libertà personale. La pandemia COVID-19 ha ulteriormente evidenziato questa difficoltà ad accettare tali limiti. La dura lezione che la pandemia ci sta dando deve essere l’occasione per riflettere sul limite connesso all’uomo e alle sue attività umane per trovare, attraverso un processo di maturazione consapevole, un nuovo equilibrio fra attese e possibilità fondato su una flessibile accettazione dei limiti che da sempre i mortali sperimentano.

Abstract (english)

Society and Medicine, especially Western and economically more developed regions, accept less and less the intrinsic limits of biology, science, and social organization. The huge development of knowledge and technology of the last decades have fueled a spiral of expectations and desires that increasingly contrast the acceptance of the limit that ends up being often removed and ignored when confronted with issues such as aging, disease, death and resource allocation problems. Similar considerations can be made on the tension between the expansion of rights and the constraints on personal freedom. The COVID-19 pandemic has further highlighted this difficulty in accepting these limits. The hard lesson that the pandemic is giving us must be an opportunity to reflect on the limit connected to man and his human activities to find, through a process of conscious maturation, a new balance between expectations and possibilities based on a flexible acceptance of limits that mortals have always experienced.


Tags: , , , , , ,