L. Sandonà, Forma-di-vita tra uso e povertà. Snodi francescani in Agamben

Autore: | Rubrica: Questioni | 29 Visite No comments

Abstract

I concetti di uso e povertà, riletti in Altissima povertà attraverso la prospettiva del francescanesimo, rivestono nella logica di Homo sacer un ruolo centrale. Essi infatti definiscono il superamento del dispositivo biopolitico dell’Occidente, massimamente espresso dalle forme del diritto, per giungere ad una proposta paradossale di deposizione e inoperosità.

Abstract (english)

The concepts of use and poverty, read in Highest poverty through Franciscanism’s perspective, hold a central role in Homo sacer’s aim. They indeed settle the overcoming of West’s biopolitical operative part, especially expressed in Law, toward a paradoxical proposal of deposition and inoperative praxis.