M. Lipman, A.M. Sharp, Alcuni presupposti educativi della Philosophy for Children

Autore: | Rubrica: Questioni | 595 Visite No comments

Abstract

In questo articolo, scritto nel 1978, Matthew Lipman e Ann Margareth Sharp descrivono i presupposti educativi della Philosophy for Children. L’obiettivo principale del saggio è mostrare come la filosofia possa essere insegnata nelle scuole elementari e nella scuola secondaria e, oltre a ciò, come essa sia legata a una innovativa teoria educativa. Per compiere ciò, Lipman e Sharp analizzano prima di tutto temi e metodi della Philosophy for Children, per poi esaminare i benefici che la filosofia può avere in relazione allo sviluppo cognitivo e culturale degli alunni. Accanto a ciò, essi espongono anche alcuni punti critici della loro proposta: da una parte, sottolineano la necessità di creare appositi percorsi formativi in filosofia per gli insegnanti, dall’altra si soffermano anche sulle possibili conseguenze sociali e istituzionali del loro complessivo progetto di riforma.

Abstract (english)

In this paper, written in 1978, Matthew Lipman and Ann Margareth Sharp describe the educational and pedagogical premises of Philosophy for Children. The main objective of the paper is to show how philosophy can be taught in the primary and in the secondary school and how it can be linked to a new educational theory. In order to fulfill this goal, Lipman and Sharp firstly analyse themes and methods of Philosophy for Children and secondly examine the benefits of philosophy for pupils’ cognitive and cultural growth. Furthermore, they also focus on some critical issues of their proposal: on the one hand they refer to the need for teacher-training programs in philosophy; on the other hand, they consider the social and institutional impact of their reform project.