M. Saudino, Pandemia di classe. Il Covid 19, la D.A.D. e le disuguaglianze scolastiche

Autore: | Rubrica: Scenari | 303 Visite No comments

Abstract

L’impatto del Covid 19 sul mondo ha determinato una situazione di emergenza planetaria che ha travolto ogni aspetto della realtà, nessuna esclusa. In particolar modo la scuola italiana è precipitata in una crisi senza precedente, che ha messo in luce le debolezze strutturali del sistema scolastico, causate da anni di riforme miopi che hanno tagliato risorse al mondo dell’istruzione: inadeguatezza degli edifici, troppi alunni per classe, scarsa innovazione didattica, docenti mal pagati e demotivati. Il covid ha messo a nudo il re, facendo esplodere le tante fragilità della scuola. In questo contesto, la soluzione della didattica a distanza ha certamente permesso di garantire un parziale diritto allo studio, ma ha aperto nuove grandi questioni che devono essere affrontate: a cosa serve la scuola pubblica in una società liquida, consumistica e tecnologica? E soprattutto la scuola è ancora un fattore democratico di mobilità sociale o semplicemente reitera le differenze di classe?

Abstract (english)

The impact of Covid 19 on the world has resulted in a global emergency situation that has overwhelmed every aspect of reality, none excluded. In particular, the Italian school has fallen into an unprecedented crisis, which has highlighted the structural weaknesses of the school system, caused by years of short-sighted reforms that have cut resources in the world of education: inadequacy of buildings, too many students for classroom, poor didactic innovation, poorly paid and unmotivated teachers. The covid has exposed the king, causing the many frailties of the school to explode. In this context, the distance learning solution (DAD) has certainly made it possible to guarantee a partial right to study, but it has opened up new major questions that need to be addressed: what is the purpose of public school in a liquid, consumerist and technological society? And above all, is school still a democratic factor of social mobility or does it simply reiterate class differences?


Tags: , , , , ,