Nicole Hassoun, The Minimally Good Life Account of What We Owe to Others and What We Can Justifiably Demand

Autore: | Rubrica: Questioni | 384 Visite No comments

Abstract

Cosa dobbiamo gli uni agli altri dal punto di vista di una giustizia fondamentale? Cosa siamo autorizzati a reclamare per noi stessi? Vi sono molte risposte a tali questioni nella letteratura specializzata. Questo articolo sostience che le risposte principali sono o troppo esigenti o non abbastanza esigenti (e che qualche volta sono entrambe le cose: troppo esigenti o non abbastanza esigenti). In alternativa, l’articolo sostiene una visione minimalista di vita buona in base a cui ciascuno ha il diritto di essere protetto nella sua capacità di vivere una vita minimamente buona e deve rinunciare a tutto ciò che non è necessario per vivere una tale vita a favore di coloro che necessitano di assistenza per raggiungere questo fine. In altri saggi ho difeso l’idea che questa visione offre una concezione plausibile del minimo indispensabile, ma l’idea che dobbiamo agli altri questo minimo abbisogna di una giustificazione robusta. Il presente articolo offre tale giustificazione.

Abstract (english)

What do we owe to others as a matter of basic justice? What are we entitled to claim for ourselves? There are many answers to these questions in the literature. This paper argues that the main contenders are either too demanding or cannot demand enough (and sometimes that they are both too demanding and not demanding enough). Instead, it defends the minimally good life view on which everyone is entitled to protection of their ability to live a minimally good life and must give up anything not necessary to live such a life to those who require assistance in doing so. In other papers, I have set out and argued that this view provides a plausible account of the basic minimum but the idea that we do owe people any such minimum requires significant defense. This paper provides this defense.