S. Racca, N. Valenzano, Formulare buoni giudizi in presenza di altri: la Philosophy for Communities a MondoQui (Mondovì – CN)

Autore: | Rubrica: Ricerche | 1.008 Visite No comments
Filosofia e Pratiche di Comunità è un progetto del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, realizzato grazie al contributo della Fondazione CRT e in collaborazione con l’associazione MondoQui di Mondovì (CN) e il CeSPeC (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) di Cuneo. Il suo scopo è stato testare…

G. Lingua, Le pratiche filosofiche di comunità, le sfide dell’educazione e il bisogno di comunità. Riflessioni sulle implicazioni della Philosophy for communities

Autore: | Rubrica: Ricerche | 645 Visite No comments
L’analisi che propone questo articolo parte dall’esperienza del progetto "Filosofia e pratiche di Comunità", utilizzandola come occasione per una serie di riflessioni più generali sul contributo che la "Philosophy for Communities" può offrire all’articolazione epistemologica della filosofia e al suo possibile ruolo pubblico. Dopo una breve ricostruzione del protocollo utilizzato…

S. Nosari, La comunità come prospettiva. Condizioni e possibilità

Autore: | Rubrica: Ricerche | 674 Visite No comments
La straordinaria capacità di inventare che contraddistingue l’uomo mostra il proprio potere, in particolar modo, quando interviene nel cambiamento dandogli una prospettiva. La prospettiva indica la direzione di senso e assegna un compito: di conseguenza, permette di dare valore all’esperienza, di dichiarare una appartenenza e di impegnare in una partecipazione.…

F. Zamengo, Philosophy for Communities: riflessioni pedagogiche

Autore: | Rubrica: Ricerche | 613 Visite No comments
L’estensione della Philosophy for Children (P4C) nei contesti dell’educazione informale e nell’ambito dell’educazione tra adulti costituisce senza dubbio un progetto promettente dal punto di vista pedagogico. Nel riconoscere le specificità degli adulti rispetto ai minori, il presente contributo intende avanzare una possibile lettura educativa della P4Co, evidenziandone, innanzitutto, il carattere…

P. Monti, Il valore pubblico dell’educazione: sui processi di valutazione come questione etico-politica

Autore: | Rubrica: Ricerche | 639 Visite No comments
Il valore pubblico dell’educazione gode di ampio consenso nel dibattito culturale e significativa implementazione istituzionale nelle forme dell’obbligo scolastico e del sostegno statale a una molteplicità di agenzie educative. Nelle società democratiche esiste in particolare un nesso importante fra la partecipazione attiva alla vita pubblica e l’apprendimento di capacità di…

[S. Nosari], Gaetano Mollo, Il leader etico, Morlacchi, Perugia, 2016, pp. 119

Autore: | Rubrica: Recensioni | 775 Visite No comments

[F. Striano], P.-J. Luizard, La trappola Daesh. Lo Stato Islamico o la Storia che ritorna, tr. it. di L. Avellino, Rosenberg & Sellier, Torino 2016, pp. 130

Autore: | Rubrica: Recensioni | 1.064 Visite No comments

[G. Vissio], Silvia Bevilacqua e Pierpaolo Casarin (a cura di), Philosophy for Children in gioco. Esperienze di filosofia a scuola. I bambini e le bambine (ci) pensano, Mimesis, Milano-Udine 2016, pp. 228

Autore: | Rubrica: Recensioni | 644 Visite No comments

[L. Lo Sapio], Carmelo Vigna (a cura di), Differenza di genere e differenza sessuale. Un problema di etica di frontiera, Orthotes, Napoli 2017, pp. 248

Autore: | Rubrica: Recensioni | 755 Visite No comments

[E. Guarcello], Loretta Fabbri, Claudio Melacarne, Apprendere a scuola. Metodologie attive di sviluppo e dispositivi riflessivi, Franco Angeli, Milano, 2015, pp. 139

Autore: | Rubrica: Recensioni | 814 Visite No comments

 

LESSICO DI ETICA PUBBLICA – Anno VII, Numero 2/2016 – ISSN 2039-2206 – a cura di A. Pirni, A. Bruzzone, M. Sghirinzetti

A. Pirni, A. Bruzzone, Tra morale e politica: un dialogo (in-)cosciente? Linee per un percorso tematico

R. Gatti, Interiorità e politica: un’annotazione su Blaise Pascal

Autore: | Rubrica: Questioni | 1.002 Visite No comments
È pressoché impossibile trattare di “interiorità e politica” senza far riferimento a Pascal. Dopo aver esplorato alcuni aspetti della sua meditazione sull’animo umano, si cerca di mostrare che, a differenza della maggior parte delle versioni moderne dell’individualismo (legate, in origine, il più delle volte, a un’opzione deistica che per l’autore…

C. La Rocca, Kant e il problema della coscienza

Autore: | Rubrica: Questioni | 1.311 Visite No comments
L’appello alla coscienza ha ancora una grande importanza nel ragionamento morale comune e nel discorso politico; allo stesso tempo, il concetto di coscienza ha svolto nel XX secolo un ruolo solo limitato nella fondazione filosofica dell’etica. Questo è il tratto fondamentale del “problema della coscienza” menzionato nel titolo. In relazione…

M. De Caro, Libero arbitrio e giustizia

Autore: | Rubrica: Questioni | 973 Visite No comments
Secondo un crescente numero di autori contemporanei, scienze cognitive e neuroscienze avrebbero dimostrato, o almeno suggerirebbero con forza, l’illusorietà delle idee di libero arbitrio, di responsabilità morale e di merito. Se questi autori avessero ragione, allora tutte le concezioni retributivistiche della pena (tanto nella loro componente positiva quanto in quella…

P.M. Kolychev, L’ontologia relativa e il fondamento dell’etica del futuro

Autore: | Rubrica: Questioni | 897 Visite No comments
Punto di partenza dell’ontologia relativa è il principio di differenziazione: esistere significa differire. Questo principio ci conduce a una prospettiva di sviluppo globale in cui si passa dall’essere somatico all’essere antropologico e infine a quello teologico. Il fondamento dell’etica del futuro consiste nel tendere verso l’essere teologico. Il primo passo…

F. Totaro, Per una politica del riconoscimento della dignità d’essere

Autore: | Rubrica: Questioni | 884 Visite No comments
Il rapporto tra politica e morale, nel corso della modernità, è stato connotato da un dualismo persistente. Sarebbe necessario sacrificare la morale a vantaggio degli scopi politici. Conseguentemente, chi agisce politicamente dovrebbe cessare di agire moralmente. Alla base della questione c’è una visione dicotomica dello statuto dell’azione umana, cioè una…

R. Pilotti, Dignità dell’uomo e cittadinanza globale: Kant alle origini del cosmopolitismo giuridico

Autore: | Rubrica: Ricerche | 985 Visite No comments
Nella Metafisica dei costumi, Immanuel Kant inserisce la proposta di un “diritto cosmopolitico” entro una prospettiva più ampia, di carattere morale. Le considerazioni sulla struttura dell’orbe terraqueo lasciano, infatti, emergere una più profonda riflessione sulla natura umana, sulla sua limitazione costitutiva e sulla sua inalienabile dignità. Obiettivo di questo studio…