R. Gramigna, La falsa scienza. Inganno e ipocrisia nel discorso scientifico

Autore: | Rubrica: Questioni | 1.364 Visite No comments

Abstract

Il presente studio è suddiviso in tre sezioni principali. La prima sezione fa un quadro generale del concetto di ‘inganno’ e prende in esame alcune definizioni del termine. Segue una disamina di alcuni dei criteri principali utilizzati nelle discussioni scientifiche per la definizione di ciò che costituisce un inganno. La seconda sezione tratta dell’inganno nella scienza. La terza ed ultima sezione suggerisce che alcune distinzioni concettuali essenziali per lo studio del problema del falso nella scienza e, più in generale, il problema di un approccio semiotico al concetto di verità, si possono ritrovare nella filosofia del pragmatismo secondo Charles W. Morris. Come vedremo, Morris inquadra il problema nell’ambito di una tipologia dei discorsi in cui il ‘discorso scientifico’ costituisce uno dei tipi di discorso.

Abstract (english)

This paper is divided into three main sections. The first provides an overview on the concept of deception. I will examine some definitions of the term «deception», and then proceed with a review of some of the main criteria used in scholarly discussions for outlining what constitutes deception. The second section narrows it down to deceit in science. The third and final section suggests that some useful conceptual distinctions to discuss this issue can be found in the philosophy of pragmatism as detailed by Charles Morris, who framed science in terms of scientific discourse.