Pierluigi Ametrano, L’immaginario digitale e il corpo utopico da Instagram a OnlyFans

Autore: | Rubrica: Questioni | 146 Visite No comments

Abstract

L’articolo intende analizzare come i soggetti hanno instaurato un nuovo rapporto con la propria immagine e con il proprio corpo grazie e mediante le nuove tecnologie informatiche. I social media e le applicazioni informatiche sono delle formazioni storiche in cui è divenuto preponderante il ruolo e la funzione dell’immagine, ciò ha comportato per i soggetti la possibilità non solo di elaborare un proprio immaginario confortevole e rassicurante, ma anche, o soprattutto, di partecipare attivamente alla costruzione della propria immagine e del proprio corpo.
Le moderne tecnologie digitali offrono ai soggetti un continuo esercizio su di sé che permette di accedere ad un proprio modo di essere e di raggiungere nuove forme di piacere, che non corrispondono più al mero godimento sessuale, ma sono la ricerca di una propria autenticità, in altre parole sono forme di cura di sé che avvengono tramite gli strumenti informatici e le strategie che essi forniscono. Un gioco di verità attraverso il quale il soggetto fa esperienza di se stesso, si conosce ed entra in contatto con gli altri.

Abstract (english)

The article aims to analyse how human subjects established a new relationship with their own image and body thanks to and through new information technologies. Social media and computer applications are historical formations in which the role and function of the image has become predominant, but this meant that subjects are not only able to elaborate their own comfortable and reassuring imaginary, but also, or above all, to actively participate in the construction of their own image and body.
Modern digital technologies offer subjects a continuous exercise on themselves that allows them to access their own way of being and to achieve new forms of pleasure, which no longer correspond to mere sexual enjoyment, but are the search for their own authenticity, in other words, they are forms of Self-care that take place through computer tools and the strategies they provide. A game of truth through which the subject experiences himself, gets to know himself and meets others.